ET VOILA', L'OLIMPIA CASTELLO!!!

07 ottobre 2023

E’ festa grande per la Vifermeca Olimpia Castello che ottiene la sua prima (storica) vittoria in un campionato di serie B, per di più, nella sua prima (altrettanto storica) trasferta extra-regione.

2^ giornata andata - Nord-Est Girone C
SANSEBASKET CREMONA-VIFERMECA OLIMPIA CASTELLO 76-86
(parziali: 20-12 / 43-31 / 54-59)
 Cremona: Resmini 11, Belloni 7, Galdiolo 17, Bona 13, Fiammenghi ne, Boschiroli ne, Ivanovskis, Vacchelli 6, Piarchak, Galli 3, Biaggini 10, Speronello 9. All: Caccoli
Olimpia Castello: Masrè 7, Costantini 3, Castellari ne, Grotti 7, Gianninoni 11, Salsini 14, Sandrini ne, Adeola 25, Galletti, Zanetti 1, Torri ne, Zhytariuk 18. All: Giordani
Arbitri: Giudici di Bergamo (Bg) e Di Giuseppe di Carugate (Mi)
 
E’ un’Olimpia Castello pazzesca quella che espugna il PalaSpettacolo di Cremona, dopo aver sofferto (parecchio) nei primi 20’, ma, soprattutto, dopo aver segnato 55 punti nella ripresa. Concedendone solo 33 ai padroni di casa.
E’ festa grande per la Vifermeca Olimpia Castello che ottiene la sua prima (storica) vittoria in un campionato di serie B, per di più, nella sua prima (altrettanto storica) trasferta extra-regione. Applausi, solo applausi!
Alla vigilia c’era apprensione per questa gara, visto il flop del primo turno casalingo contro la corazzata Sangiorgese e questo si è notato nei movimenti e nei tentennamenti visti, soprattutto, nei primi 10’. Ma al rientro in campo dagli spogliatoi, Gianninoni e compagni hanno sfoderato una prestazione super, non solo nelle conclusioni, quanto nell’intensità e nella pressione mal digerite dal Sansebasket che si aggrappa essenzialmente alle giocate individuali non appena l’inerzia gira a favore degli ospiti, raccogliendo tanto da Resmini, Galdiolo e Biaggini, non propriamente i tiratori scelti della banda di coach Caccoli. Pesante l’assenza di Vecchiola tra i padroni di casa, pesante l’assenza di Ferdeghini (seppure in tribuna al fianco dei compagni) per gli ospiti. Si sottolinea la presenza sugli spaldi di coach Demis Cavina, castellano doc impegnato a Cremona in serie A1 e molto stimato da tutto l’ambiente nerazzurro.
In campo i protagonisti si alternano, con Zhytariuk che mette 8 punti (sui 12 complessivi) nel 1° quarto; quindi nella seconda frazione (tripla di Grotti a parte) registra solo canestri di Salsini e Adeola (9 e 7 nel parziale); mentre nel terzo periodo è il gruppo ad emergere, con 6 atleti a segno, tra cui spiccano i 10 punti (con 3 triple) di Emmanuel Adeola ed i 7 di Gianninoni (con tripla); nell’ultimo periodo Adeola conclude 20 minuti di alta qualità con altri 8 punti, seguito dai 4 di Masrè e Grotti, oltre ai 6 di “Slava”.
Per quanta perplessità ci potesse essere sui volti dei cestisti nerazzurri dopo il -35 rimediato in casa una settimana fa, tanta è la gioia visibile dopo un successo “scaccia-crisi-e-brutti-pensieri”, con un +10 che sarà importante anche per l’eventuale differenza canestri a fine torneo.
 
Quintetti in campo: Costantini, Gianninoni, Salsini, Galletti e Zhytariuk per l’Olimpia Castello; Belloni, Galdiolo, Bona, Vacchelli e Speronello per i locali. Dopo il minuto di silenzio per le vittime dell’incidente di Mestre dei giorni scorsi, “Slava” apre le danze e, poi, impatta 4-4 al 3’. Inizio con difese molto buone e con un ritmo forsennato da un lato e dall’altro. Quando (al 4’) arriva la prima tripla del match segnata da Speronello, arriva il canestro di Salsini (6-9 per i locali). Dopo la schiacciata bimane di Belloni è la classica palombella di Gianninoni a strappare applausi. Con un paio di recuperi difensivi, il Sansebasket riesce a piazzare il primo minibreak (14-8) che poi segna dall’arco con Vacchelli (17-10) a 3’ dalla sirena. Ancora qualche errore prima della bella iniziativa di Adeola che libera il capitano sotto al ferro (8 punti per Zhytariuk) per il 12-17 a 1’30” dal primo intervallo breve. Il parziale si chiude sulla tripla del neo entrato Galli che fissa il punteggio sul 20-12.
Il 2° quarto si apre ancora con qualche errore di troppo e con i locali che scappano sul 25-14 con la tripla di Bona a cui risponde Adeola dall’angolo sinistro con la tripla del 17-28 al 3’. E dopo l’errore dei locali è Salsini ad imitare il compagno con una tripla (parziale di 6-0) dall’angolo destro (20-28). Adeola e Salsini sono scatenati nel frangente: dopo aver recuperato in difesa, Adeola si invola in area per scaricare la palla a Salsini che tira da 3 stracciando la retina (23-28 al 4’). Dopo uno spettacolare recupero difensivo di Grotti, Adeola si butta in area per il 25-33 a metà frazione. Anche Salsini segna nella stessa modalità con fallo aggiuntivo (37-28 a 2’30”). Nei primi 8’ del parziale, per l’Olimpia a segno solo Salsini e Adeola (9 + 7). Ci pensa Grotti dall’angolo sinistro a vanificare la statistica appena citata e a riportare la Vifermeca sul -7 (31-38 a 1’ dall’intervallo). Il primo tempo si chiude sulla tripla di Resmini che firma il 43-31
In apertura di ripresa si intuisce immediatamente che la musica è cambiata in casa Olimpia: si passa da qualche stonatura di troppo al tiro ad una sinfonia leggera ed armoniosa. Gli ospiti sono più reattivi degli avversari che, probabilmente, si sono specchiati troppo durante l’intervallo pensando di aver già incassato la vittoria: Gianninoni intercetta un passaggio e va a depositare il 36-47 al 2’ di gioco, mandando un messaggio chiaro al match. Resmini non ci sta e segna la tripla del +14, ma al 3’30” la difesa lascia solo Adeola fronte a canestro e dall’arco l’ala tocca solo cotone (41-50). Appena trascorsa la metà del quarto, Gianninoni infila la tripla del 44-50 che riapre, in tutto e per tutto, la contesa. Coach Caccoli nota che la sua squadra non sta più girando come nel primo tempo e cerca di parlarci sopra in un timeout che, invece, diventa favorevole agli ospiti: dopo la tripla frontale di Vacchelli, infatti, sono i nerazzurri a prendere completamente il possesso delle redini del gioco, con Adeola dalla stessa mattonella di prima che colpisce da 3 punti a 3'30” dalla sirena, imitato da Masrè (sulla destra) che infila la tripla del 53-54 a 2’45”. A 2’ dalla sirena arriva il pareggio (1 su 2 ai liberi di Zanetti) a quota 54-54. Dopo l’errore dei locali, arriva la terza tripla di Adeola che si alza per la terza volta dalla stessa mattonella nel 3° quarto, pescando il terzo identico canestro: è il vantaggio castellano sul 57-54. I lombardi si bloccano mentalmente, mentre l’Olimpia ha la forza di allungare sul 59-54 allo scadere col contropiede di Gianninoni.
Dopo aver ribaltato, in 10’, ben 12 punti di svantaggio, realizzando un pazzesco break di 28-11 e scappando pure sul +5, la Vifermeca si appresta a vivere, a questo punto, da favorita l’ultima frazione di gioco. Ma in apertura Biaggini e Belloni firmano il contro-sorpasso con l’ultimo colpo d’orgoglio dei locali (60-59 al 1’). Con la tripla dalla sinistra di Costantini, l’inerzia passa definitivamente nelle mani di Castello (62-60 al 2’30” e timeout dei locali); Grotti ribadisce il concetto col tiro dall’angolo sinistro che vale il 66-60 al 3’30”. Resmini e Bona cercano di riaprirla con due triple identiche (68-66) ma a metà frazione è una magia tecnica di Masrè a rimettere 4 mattoni tra le due squadre. Lo stesso Resmini impatta a quota 70, ma l’aria è quella buona per Castello: Adeola segna 5 punti di fila (con tanto di quinta tripla di serata) per il 76-72. A 3’ dalla sirena altra magia di Masrè che infila l’assist filtrante per Gianninoni, quindi Adeola serve un cioccolatino a capitan Zhytariuk che appoggia facile facile l’80-75 a 2’, quando Speronello mette un libero e per i locali finisce la partita, mentre gli ospiti spingono ancora con “Slava”, Masrè e Adeola che delizia il pubblico con l’alley-oop che sancisce il successo 86-76.
 
Domenica 15 ottobre, sempre alle ore 18, la Vifermeca tornerà al PalaFerrari per sfidare il Piadena, che ha superato Milano nell’altro anticipo di 2^ giornata.
 
2^ giornata andata - Nord-Est Girone C
Sansebasket Cremona-Olimpia Castello          76-86
Cernusco-Tigers Romagna                                88-52
Piadena-Milano                                                68-54
Nervianese-Pizzighettone                                  [08.10]
Bologna Basket-Ferrara                                    [08.10]
Sangiorgese-Fulgor Fidenza                              [08.10]
 
Classifica:
Olimpia Castello, Piadena, Cernusco, Sangiorgese, Milano, Pizzighettone, Fulgor Fidenza, Nervianese e Ferrara 2, Cremona, Bologna Basket e Tigers Romagna 0.
 
Carlo Dall'Aglio
Responsabile Area Comunicazione
A.S.D. Olimpia Castello
 
 
 

Altre Pagine

10 maggio 2024

Grotti, Ferdeghini, Galletti e Costantini sono stati convocati per le selezioni del CUS Bologna in vista del campionato nazionale universitario a Campobasso.

 
03 maggio 2024

Evidentemente soddisfatto il Presidente Massimo Ramini della prima stagione in Serie B Interregionale dell'Olimpia Castello: "Ora si apre un nuovo capitolo ancora tutto da scrivere".

 
20 aprile 2024

Al PalaFerrari la Vifermeca Olimpia Castello ospiterà Bergamo nell'ultima giornata del Play-in Silver. Unico obiettivo rimasto il raggiungimento del 4° posto in classifica, superando Bologna Basket. Sarà l'occasione per salutare tutti i tifosi, gli sponsor e gli appassionati di basket!

 
A.S.D. OLIMPIA CASTELLO
VIALE TERME, 840
CASTEL SAN PIETRO TERME
40024
Tel: +393482626145
P.iva: 00599421203
Cf: 03158270375