PASSO FALSO

11 febbraio 2024

Prestazione sottotono dei nerazzurri in casa della nuova 2^ della classe: l'Olimpia regge bene in equilibrio solo poco più di 15', poi Pizzighettone prende il largo.

Serie B Interregionale
 
10^ giornata di ritorno
PIZZIGHETTONE-VIFERMECA OLIMPIA CASTELLO 94-67
(parziali: 17-16 / 44-29 / 69-47)
Pizzighettone: Ciaramella 12, Ndiaye 17, Beghini, Boccasavia 3, Belloni 3, Tolasi 7, Zampolli 15, Pedrini 15, Samija 13, Rinaldi 8, Biondi 1. All: Giubertoni
Olimpia Castello: Masrè 2, Costantini 2, Castellari 5, Ferdeghini 2, Grotti 3, Gianninoni 2, Salsini 6, Dieng 14, Adeola 4, Galletti 4, Zanetti 8, Zhytaryuk 15. All: Giordani
Arbitri: Matteo Bergami di Forlì (Fc) e Matteo Moratti di Quattro Castella (Fe)
 
Pessima prestazione dell’Olimpia Castello in quel di Pizzighettone: i cremonesi si impongono 94-67 in un match che resta in equilibrio solamente fino alle prime battute del 2° quarto. Già all’intervallo, infatti, l’inerzia è già totalmente nelle mani di Ciaramella e compagni che poi “trottano” nella ripresa, segnando ben 50 punti (a 38) in 20’.
Castello fuori ritmo nel momento dell’allungo decisivo di PIzzighettone che trova i 2 punti che valgono il 2° posto solitario in classifica (ma Fidenza giocherà oggi domenica 11 febbraio). Classifica stravolta dalla decisione relativa alla posizione dei Tigers Romagna che la Fip ha estromesso dal campionato per inadempienze fiscali.
I castellani, dunque, hanno 2 punti in meno (freschi freschi, ottenuti appena una settimana fa), ma riescono a mantenere il 6° posto, anche per via del ko di Bologna a Cernusco. La qualificazione ai play-in non è in dubbio, visto il divario con la nona in classifica, Milano.
 
Da archiviare velocemente, in ogni caso, il ko di Pizzighettone, per poter tornare a “godersi” il finale di stagione: domenica 18 febbraio al PalaFerrari, ultima gara di regular season contro Cernusco.
A Pizzighettone, coach Giordani sceglie il quintetto formato da Gianninoni, Costantini, Adeola, Dieng e Zhytaaryuk: in apertura Dieng e Gianninoni firmano il 4-0, ma al 5’ (dopo la virata di Zhytaryuk 6-2) è Ndaye a segnare la tripla del primo vantaggio locale (9-6). Ma un minuto dopo l’Olimpia è di nuovo avanti grazie a Costantini (che si infortuna nell’appoggio a terra post-canestro) e Adeola (10-9). Vantaggio che torna a favore dei nerazzurri sullo stepback di Dieng e sulla penetrazione di Ferdeghini (14-12 a 1’40” dalla sirena). Quindi dalla lunetta si concretizza il 17-16 per Pizzighettone alla prima pausa breve.
In apertura di secondo quarto Grotti brucia la retina dalla distanza (19-17) e, al 2’, Dieng lancia il contropiede a tutto campo di Salsini che segna in solitaria il 24-22. A metà frazione esatta l’accelerazione con cesto in terzo tempo di Ciaramella è il primo segnale e tentativo di fuga dei locali (28-24), Tant’è che al 6’ Pizzighettone corre sul 31-25. E, a 3’ dall’intervallo, un paio di errori gratuiti sia in attacco che in difesa, “regalano” il 35-29 ai padroni di casa. Che hanno il merito di accelerare nel momento di confusione dell’Olimpia: alla pausa lunga ci si arriva sul 44-29 con i locali già in carrozza in vista della sirena finale.
Al cambio campo, infatti, gli ospiti non hanno la forza mentale per riaprire la contesa, dopo aver giocato totalmente alla pari per almeno 15’ nel primo tempo. Dopo 1’30” lombardi avanti 50-31, quindi al 6’ 58-36 e a 2’30” dalla sirena 65-41. Castello non è più in campo da un pezzo, con i remi in barca nonostante di tempo ce ne fosse ancora ampiamente per tentare una rimonta. A 3’ dalla fine della partita i locali trovano pure il +30 (90-60). Pizzighettone, insomma, “giganteggia” praticamente indisturbato e va a conquistare un successo stra-meritato che lo pone al (provvisorio) 2° posto solitario.
 
Una delle pochissime note liete della serata è il referto sporcato dal castellano doc Fabio Castellari, classe 2005, letteralmente entusiasta per i primi 5 punti realizzati in carriera in serie B: “Sicuramente era da tanto che speravo di poter segnare i primi punti in campionato e, anche se un po’ in ritardo, ce l’ho fatta ed é stato sicuramente molto bello. Ero già entrato in campo contro la Sangiorgese in trasferta, ma solo per pochi secondi: ieri, invece, sono stato in campo alcuni minuti ed é stato molto più emozionante. In questo finale di stagione cercheró di dare il 110% agli allenamenti e spero che la squadra riuscirà a dare il meglio di sé ai play-in”.
 
Appuntamento a domenica 18 febbraio, ore 18,00, al PalaFerrari contro Cernusco per l’ultima gara di regular season 2023/2024, poi spazio ai play-in.
 
10^ giornata di ritorno
Pizzighettone-Vifermeca Olimpia Castello        94-67
Cernusco-Bologna Basket                                 68-62
Piadena-Sansebasket                                       82-83 d.1t.s.
Ferrara-Milano                                                  11.02.2024
Fulgor Fidenza-Nervianese                                11.02.2024
Sangiorgese-Tigers Romagna                           n.d.
           
Classifica provvisoria: Sangiorgese 28, Pizzighettone 26, Fulgor Fidenza e Sansebasket 24, Ferrara 22, Olimpia Castello e Bologna Basket 18, Piadena 16, Milano 12, Nervianese 10, Cernusco 8, Tigers Romagna 0.
 
Carlo Dall'Aglio
Responsabile Area Comunicazione
A.S.D. Olimpia Castello

Altre Pagine

12 giugno 2024

Il "Chacho" conclude la sua esperienza da playmaker all'Olimpia Castello, dopo la conquista di una promozione e di un'ottima salvezza anticipata al piano di sopra

 
11 giugno 2024

La giovane guardia bolognese ha comunicato alla Società l'intenzione di proseguire altrove la propria carriera. Saluta dopo 3 stagioni che l'hanno visto crescere in maniera importante.

 
05 giugno 2024

Il CUS Bologna trionfa ai campionati nazionali universitari, anche grazie all'apporto dei quattro atleti castellani Grotti, Galletti, Costantini e Ferdeghini. Applausi.

 
A.S.D. OLIMPIA CASTELLO
VIALE TERME, 840
CASTEL SAN PIETRO TERME
40024
Tel: +393482626145
P.iva: 00599421203
Cf: 03158270375