OBIETTIVO SALVEZZA CENTRATO

05 febbraio 2024

Con il successo 92-76 sui Tigers Romagna, la Vifermeca Olimpia Castello conquista la salvezza in serie B Interregionale con due giornate di anticipo rispetto al termine della regular season. In attesa dei playoff, sabato 10 febbraio visita al Pizzighettone.

Serie B Interregionale
 
9^ giornata di ritorno
VIFERMECA OLIMPIA CASTELLO-TIGERS ROMAGNA 92-76
(Parziali: 22-15 / 42-38 / 72-56)
Olimpia Castello: Masrè 2, Costantini 11, Ferdeghini 14, Grotti 4, Gianninoni 20, Salsini 1, Dieng 10, Adeola ne, Galletti 15, Zanetti 2, Torri 2, Zhytaryuk 11. All: Giordani
Tigers: Magnani, Signorini 17, Tommasini 24, Volpe 5, Tonello 14, Mazzotti 11, Komolov 5. All: Gresta
Arbitri: Markel La Grotta di Monza (Mb) e Michel Bavera di Desio (Mb)
 
Il video della partita >>>> https://www.youtube.com/watch?v=JNWKuf1Yt4I&t=20s
 
Come nelle favole!
Obiettivo salvezza centrato a 2 partite dalla fine della regular season, con, addirittura, la possibilità di chiudere al 5° posto in classifica. Ora comincia un altro campionato per l’Olimpia Castello, da vivere con molta più leggerezza mentale, senza porsi limiti durante il girone playoff.
Ma ci sarà tempo e modo per festeggiare doverosamente la notizia!
 
Per quanto riguarda la gara interna contro i Tigers Romagna, per la Vifermeca Olimpia Castello sono tanti gli aspetti da festeggiare o, comunque, da sottolineare. Tutti in piedi sugli spalti del PalaFerrari per applaudire la squadra, lo staff tecnico e la dirigenza alla sirena finale. Grande soddisfazione collettiva per un gruppo che ci ha sempre creduto in questa salvezza, anche quando i risultati parevano ostili: l’Olimpia, con il 92-76 rifilato ai Tigers, ottiene la vittoria numero 8 nelle ultime 11 gare disputate, a partire proprio dal post ko a Cervia contro la squadra di coach Gresta. E raggiunge quota 92 punti per la seconda volta in stagione (dopo il 92-95 all’overtime contro Piadena alla 3^ giornata; in altre quattro occasioni l’obiettivo “90 punti” è svanito di poco, contro la Nervianese (89), Ferrara (88 e 85 al ritorno) e Milano (89).
Ma alla vigilia della gara contro i Tigers l’unico obiettivo era quello di vincere e di incassare 2 punti fondamentali in classifica. Vendicando, tra l’altro, la pessima prestazione fornita nella gara d’andata (75-88 a Cervia). Obiettivi raggiunti!
 
Paste al prossimo allenamento per Niccolò Torri, ala forte classe 2006, che segna i suoi primi 2 punti in carriera in serie B, giocando circa 4’ nel finale di gara: “sicuramente forti emozioni al PalaFerrari contro i Tigers Romagna. Ringrazio il coach per l'occasione, i compagni e la dirigenza per l'attenzione e il sostegno nei miei confronti. Quello di ieri sera è sicuramente un traguardo personale importante che arricchisce il mio bagaglio di esperienze e che mi spronerà a fare meglio nei prossimi mesi, fino al termine della stagione”.
 
Da evidenziare in giallo anche il “career-high” di Riccardo Galletti, ala forte classe 2003, che contro i Tigers realizza 15 punti, giunti insieme ad una prestazione sontuosa sul pitturato: “Innanzitutto tengo a precisare che il mio career-high è di 28 punti contro Roberto Grassellino al Torneo dei Bar” sentenzia Gallo “Scherzi a parte, sicuramente la partita di ieri ha portato con sè tante emozioni: con i due punti conquistati abbiamo raggiunto l’obiettivo salvezza. Alla squadra è rimasta voglia di giocare e misurarsi con un livello ancora più alto cercando di portare a casa più cose possibili. Per quanto riguarda la mia prestazione personale sono contento di aver contribuito in maniera importante alla vittoria: è sempre bello vedere i risultati del lavoro che facciamo in settimana”.
 
Ottima prestazione anche per il playmaker Jacopo Gianninoni che raggiunge (almeno) quota 20 punti personali per la terza volta in stagione (21 contro Nervianese, 22 contro Sangiorgese): “La partita di ieri l’abbiamo affrontata nel modo giusto. Ora siamo matematicamente ai playoff, quindi obiettivo raggiunto. Adesso dobbiamo continuare a lavorare in palestra e, secondo me, possiamo toglierci anche qualche soddisfazione”.
 
Per la terz’ultima giornata di regular season i Tigers Romagna si presentano al PalaFerrari con solo 7 effettivi a disposizione, tra cui il classe 2007 Noah Magnani, senza tre titolari “pesanti” come Mikulic, Chiapparini e Sacchi. Assenze importanti sia per il valore dei singoli che per le rotazioni ridotte al minimo per lo staff tecnico guidato da Gresta.
Il match è sempre nelle mani di Zhytaryuk e compagni che “strappano” in più occasioni, senza, però, riuscire a chiudere anzitempo il match: gli ospiti, infatti, danno l’anima in campo e grazie ad una prestazione monstre dell’ex Virtus Imola (con lunga esperienza in serie A2) Claudio Tommasini che si carica i compagni sulle spalle, gestendo le forze nei 38’ in campo e registrando ben 24 punti a referto. Tra i suoi compagni cerca di mettersi in evidenza Signorini che segna 17 punti (anche se con percentuali non brillanti) e la coppia Tonello-Mazzotti (25 punti complessivi).
Sono 6 i castellani in doppia cifra, invece, con Gianninoni topscorer tra i padroni di casa con 20 punti, davanti a Galletti (15), Ferdeghini (14), Costantini e Zhytaryuk (11 punti a testa), oltre a Dieng (10). In panchina a onor di firma, Adeola non viene inserito in campo, anche perché non vi è la necessità di forzare i tempi del suo recupero. Ma, al di là dei nomi, è il collettivo castellano a “girare” bene, a parte un paio di momenti di flessione “mentale”, come quando il vantaggio +18 viene neutralizzato e recuperato dai romagnoli. Ma per tutto il resto della gara, il punteggio e l’inerzia favoriscono sempre i padroni di casa.
Dopo l’unico vantaggio ospite (7-8) al 3’ di gioco, l’Olimpia comincia a creare gioco in velocità: in soli 4’ la freccia indica Castello che vola sul 20-10, grazie a 7 punti di Gianninoni e ai cesti di Ferdeghini e Dieng. All’alba dell’ultimo minuto i Tigers accorciano sul 20-15, ma Galletti rimette 7 lunghezze tra le due squadre al termine del 1° quarto (22-15).
Nei primi 3’ del secondo parziale l’Olimpia spinge forte e si porta sul +18, anche perchè i romagnoli non trovano mai il canestro: 33-15 che significa break di 11-0 creato dai cesti di 6 nerazzurri diversi (tripla di Gianninoni). Ma la fuga non è quella decisiva, visto che gli ospiti, all’improvviso, trovano una lunga serie di canestri e si rimettono in carreggiata prima dell’’intervallo: 40-38 a pochi secondi dalla sirena, prima che i liberi di Costantini firmino il 42-38 con cui ci si ferma per la pausa lunga.
Al cambio campo, la Vifermeca mette il turbo e chiude (di fatto) la contesa, realizzando ben 30 punti in 10’, con 10 punti di Gianninoni (altre 2 triple, 4 in totale) e vari canestri importanti di Ferdeghini, Grotti, Dieng e Galletti. E’ un ottimo parziale quello dell’Olimpia che riesce a staccare, anche mentalmente, gli avversari. I romagnoli si aggrappano al tiro dalla distanza e firmano pure 4 triple (2 di Tommasini, una a testa di Tonello e Signorini (4 triple a fine gara per il capitano). Al minuto 30, l’Olimpia guida 72-56.
A partita praticamente già in saccoccia, l’ultimo quarto si trasforma in “garbage time”, seppur entrambe le squadre cerchino di non mollare, con l’Olimpia che mantiene alto il ritmo di gioco, mettendo in ginocchio gli avversari evidentemente stanchi a fine gara. Il parziale si chiude 20-20 e alla sirena finale cadono applausi per tutti.
Da rivedere e rivedere la schiacciata bimane di Mattia Ferdeghini che fa esplodere il PalaFerrari e, appunto, il primo canestro in serie B di Niccolò Torri. La forza, la dedizione e la motivazione dei giovani castellani si mettono in mostra nella partita che vale la salvezza. Anticipata.
 
Prossimo impegno, in trasferta, nella tana del Pizzighettone, terza forza del torneo, sabato 10 febbraio alle ore 21,00, mentre domenica 18 febbraio la regular season si chiuderà al PalaFerrari contro il fanalino di coda Cernusco (ore 18,00).
 
9^ giornata di ritorno
Vifermeca Olimpia Castello-Tigers Romagna   92-76
Milano-Cernusco                                              70-76
Bologna Basket-Nervianese                              75-73
Sansebasket-Fulgor Fidenza                             81-68
Piadena-Pizzighettone                                      55-66
Ferrara-Sangiorgese                                         81-71
           
Classifica: Sangiorgese 30, Fulgor Fidenza 28, Sansebasket e Pizzighettone 26, Ferrara 22, Olimpia Castello e Bologna Basket 20, Piadena 18, Milano 16, Nervianese 14, Cernusco e Tigers Romagna 10.
 
Carlo Dall'Aglio
Responsabile Area Comunicazione
A.S.D. Olimpia Castello

Altre Pagine

12 giugno 2024

Il "Chacho" conclude la sua esperienza da playmaker all'Olimpia Castello, dopo la conquista di una promozione e di un'ottima salvezza anticipata al piano di sopra

 
11 giugno 2024

La giovane guardia bolognese ha comunicato alla Società l'intenzione di proseguire altrove la propria carriera. Saluta dopo 3 stagioni che l'hanno visto crescere in maniera importante.

 
05 giugno 2024

Il CUS Bologna trionfa ai campionati nazionali universitari, anche grazie all'apporto dei quattro atleti castellani Grotti, Galletti, Costantini e Ferdeghini. Applausi.

 
A.S.D. OLIMPIA CASTELLO
VIALE TERME, 840
CASTEL SAN PIETRO TERME
40024
Tel: +393482626145
P.iva: 00599421203
Cf: 03158270375