LA DOPPIETTA AL GIRO DI BOA

04 dicembre 2023

Dopo il colpaccio contro Pizzighettone, la Vifermeca incassa il successo esterno contro Cernusco nell'ultimo turno del girone di andata.

Serie B Interregionale
 
11a giornata andata - Nord-Est Girone C
CERNUSCO-VIFERMECA OLIMPIA CASTELLO 57-66
(parziali: 12-19 / 17-35 / 36-44)
Cernusco: Mandelli 6, Ferraris 2, Meier 14, Bertolotti ne, M.Franco 7, Pirola, Mora 10, Sirtori 4, Grioni ne, Marra 3, Erba, T.Franco 11. All: Fili
Olimpia Castello: Masrè 4, Costantini 15, Ferdeghini, Grotti 2, Gianninoni 6, Salsini 16, Dieng 7, Adeola 11, Galletti 1, Casanova ne, Zanetti 2, Zhytaryuk 2. All: Giordani
Arbitri: Daniele Marchesi di Tirano (So) e Michel Bavera di Desio (Mb)
 
La serata che premia l’Olimpia Castello che conquista, per la prima volta in stagione, due vittorie consecutive: dopo il successo clamoroso contro Pizzighettone, a Cernusco il bis. Che è anche il bis nelle vittorie in esterna nel girone di andata, dopo quella di Cremona contro il Sansebasket.
Girone di andata che si chiude, dunque, con un sorriso grande, grandissimo per i castellani che riescono (finalmente) a dare continuità al proprio gioco ed alle proprie velleità in stagione. Mentre la classifica evidenzia una piccola spaccatura, i nerazzurri si ripropongono a testa alta nella lotta per entrare nelle prime 8 con vista sui playoff.
Certo, è ancora presto per tirare le somme, ma fare il punto alla fine del girone di andata è importante. E per elaborarlo, chi meglio del General Manager Danilo Francesconi, fresco di auguri di buon compleanno:
Chiudiamo il girone di andata con un bilancio appena sufficiente per l’obiettivo salvezza che è sempre stato ed è tuttora il vero obiettivo stagionale dell’Olimpia Castello. Sapevamo bene che il campionato di Serie B Interregionale sarebbe stato competitivo, performante e molto difficile, al di là dei giudizi di tutti “i dotti e sapienti” che definivano questo campionato poco più di una serie C Gold. Evidentemente, non era proprio così, perché ci sono team molto attrezzati sul piano tecnico, fisico ed agonistico, oltretutto con budget tre volte superiori al nostro e che, sicuramente, sarebbero competitivi con buona parte della blasonatissima B Nazionale. Noi siamo partiti in mezzo a mille difficoltà di budget, con il cambio della gestione tecnica e dell’allenatore una settimana prima dell’inizio del campionato, con la difficoltà nel trovare i giocatori giusti, perché in tanti parevano aspettare solo chiamate dalla B Nazionale o avevano pretese economiche per noi incompatibili. Poi, con (tanta) pazienza siamo riusciti ad allestire un roster competitivo per i nostri obiettivi. L’ottimo lavoro di coach Lupo Giordani, gli ultimi inserimenti nel roster, il recupero dal lungo infortunio di Mattia Ferdeghini e la doppia vittoria consecutiva contro Pizzighettone e Cernusco ci fanno guardare al futuro con un po’ più di serenità. Ma sappiamo bene che la strada per raggiungere i nostri obiettivi è ancora lunga e irta di difficoltà: d’altronde, il girone C della Conference Nord-Est è certamente il più equilibrato e competitivo dell’intera Serie B Interregionale. Cominciamo il girone di ritorno con la ferrea volontà di “vendicare” la pesante e umiliante sconfitta patita alla prima di campionato, visto che ora siamo più sicuri dei nostri mezzi e, sicuramente, più competitivi e consci del nostro potenziale”.
 
Da segnalare il debutto in stagione e in categoria di Mattia Ferdeghini che, appena entrato in campo ruba immediatamente un pallone ad un avversario, offrendo poi in seguito grande intensità, anche con un paio di rimbalzi strappati: “Si tratta di un rientro effettivo in squadra importante” commenta il team manager Alfredo Castellariperché consentirà alla squadra di alzare ulteriormente l’aggressività difensiva e la corsa in transizione. Siamo molto contenti per il ragazzo che si è sempre allenato positivamente in vista del suo rientro in campo, dopo l’infortunio a Bologna a metà settembre”.
Contento e (un po’) emozionato Mattia Ferdeghini: “È stato molto bello rientrare in campo dopo un infortunio che sembrava piccolo, ma che mi ha tenuto lontano dal campo per quasi 3 mesi. Ero molto teso, perché, comunque, oltre ad essere la prima dopo l’infortunio, era la mia  prima partita dopo che sono cambiate tante cose tra cui l’allenatore e alcuni compagni. Ora l’unica cosa che serve è del tempo per riabituarmi e ritornare ai ritmi pre-infortunio, sperando di avere definitivamente superato questo ostacolo”.
 
Esordio in campionato ed in categoria anche per l’under Luca Casanova, classe 2005: “Ho provato grandissime emozioni per il debutto: peccato per non aver segnato, ma è stato da sempre un obiettivo arrivare ad esordire in prima squadra e finalmente è successo”.
 
La partita vive su un sostanziale e concreto vantaggio della Vifermeca dall’inizio alla fine, anche se gli ospiti non giocano la miglior partita della stagione. GIanninoni e Dieng non sono incisivi come in altre occasioni, anche perché molto “curati” dalla difesa, mentre Zhytaryuk gioca ben al di sotto delle proprie possibilità per via di un fastidio fisico che lo frena notevolmente; non totalmente in partita il duo Zanetti-Galletti, mentre le notizie positive riguardano Adeola in attacco e Grotti che mette tanto ritmo e tanta pressione in difesa. Ma la vittoria porta la firma chiara e distinta di Stefano Costantini e di Federico Salsini, autori rispettivamente di 15 e 16 punti personali, oltre che di Mattia Masrè che guida la squadra nei momenti più delicati.  
Certo, la squadra non padroneggia totalmente il match, non riuscendo a scappare dopo l’intervallo, ma lotta sempre per mantenere attorno alla doppia cifra il vantaggio sui milanesi: al termine del 2° quarto la partita sembra in ghiacciaia sul 35-17, con Cernusco che non riesce a trovare praticamente mai la via del canestro (5 punti nel parziale), ma al rientro, col cambio campo, il punteggio torna in equilibrio sul 44-36 a 10’ dalla sirena finale (contro-break, quindi, di 19-9 per i locali). L’ultimo quarto vive di ulteriore equilibrio e si chiude sul 22-21 per gli ospiti che chiudono vittoriosamente sul 66-57. Qualche leggerezza e qualche vuoto difensivo di troppo frenano la cavalcata dell’Olimpia che sfrutta soprattutto le ottime situazioni offensive sviluppate in pieno ritmo, con grande ed ampia corsa.
 
Nel primo quarto, Costantini inizia fortissimo, con 9 punti segnati, contro i 4 di Meier (19-12 alla prima sirena). Nel parziale successivo Cernusco non trova il modo di rendersi pericoloso, se non con 2 canestri di Matteo Franco (e 1 libero di Mora) per soli 5 punti infilati. Per la Vifermeca la grande occasione di chiudere la pratica sul 35-17 all’intervallo anche grazie ai 5 punti di Adeola e Gianninoni, con ben 9 atleti a segno nei primi 20’.
Al cambio campo, però, sono gli ospiti a litigare col ferro: segna con continuità solo Salsini, nonostante i 7 falli dei locali (9 nel 1° e nel 4° quarto). Il risultato torna in equilibrio al termine del terzo quarto sul 44-36, anche se, in realtà, l’inerzia è sempre e solo nelle mani dell’Olimpia Castello. Nell’ultimo parziale battaglia vero, qualche canestro in più rispetto al resto della partita e, soprattutto, tanta intensità che, alla fine, premia la Vifermeca. Salsini e Costantini prendono per mano l’Olimpia e la trascinano al successo. Meritato.
 
Prossimo impegno, domenica 10 dicembre alle ore 18 nella tana della capolista solitaria Sangiorgese che  è uscita vincitrice solo dopo 2 tempi supplementari dall’ultima partita del girone di andata (in casa) contro la Nervianese.
 
11a giornata andata - Nord-Est Girone C
Cernusco-Olimpia Castello      57-66
Piadena-Bologna Basket           79-50   
Pizzighettone-Tigers Romagna  90-63
Ferrara-Sansebasket                 88-93
Fulgor Fidenza-Milano               78-64
Sangiorgese-Nervianese            102-93 d.2 t.s.
 
Classifica: Sangiorgese 18, Fulgor Fidenza 16, Pizzighettone e Bologna Basket 14, Ferrara, Piadena e Sansebasket 12, Olimpia Castello, Nervianese e Milano 8, Tigers Romagna 6, Cernusco 4.
 
Carlo Dall'Aglio
Responsabile Area Comunicazione
A.S.D. Olimpia Castello

Altre Pagine

13 luglio 2024

Particolarmente motivata l'ala forte castellana Riccardo Galletti che bissa la stagione del debutto con la maglia della squadra della sua città natale. Sarà ancora al centro del progetto dell'Olimpia Castello.

 
11 luglio 2024

Il playmaker Alessandro Grotti confermato nel progetto dell'Olimpia Castello che punta sempre più sui giovani. Per il bolognese classe 2003 sarà la terza stagione in maglia nerazzurra.

 
09 luglio 2024

Castellano doc, Simone Conti indosserà la maglia della squadra della sua Città. Arriva da campionati strepitosi, a ritroso, a Santarcangelo, Bologna e Guelfo. Play/Guardia, classe 2000, sarà fondamentale nello scacchiere di coach Zappi.

 
A.S.D. OLIMPIA CASTELLO
VIALE TERME, 840
CASTEL SAN PIETRO TERME
40024
Tel: +393482626145
P.iva: 00599421203
Cf: 03158270375