SEMPRE PIU' IN ALTO

19 dicembre 2023

Successo fondamentale per l'Olimpia Castello che supera Sansebasket bissando la vittoria dell'andata. Mercoledì 20 dicembre trasferta a Piadena, ultima gara del 2023

Serie B Interregionale
 
2^ giornata di ritorno
VIFERMECA OLIMPIA CASTELLO-SANSEBASKET CREMONA 76-73
(parziali: 25-19 / 43-44 / 58-61)
Olimpia Castello: Masrè 3, Costantini 10, Castellari ne, Ferdeghini, Grotti 4, Gianninoni 5, Salsini 5, Dieng 15, Adeola 16, Galletti, Zanetti ne, Zhytaryuk 18. All: Giordani
Sansebasket: Resmini ne, Belloni 10, Galdiolo 4, Bona 20, Fiammenghi ne, Boschiroli ne, Vecchiola 20, Galli, Piarchak 4, Vacchelli 9, Biaggini ne, Speronello 6. All: Coccoli
Arbitri: Matteo Bergami di Forlì (Fc) e Edoardo Gaudenzi di Forlì (Fc)
 
Diretta Streaming (gratuita) >>> https://www.youtube.com/watch?v=rCPhYaEphps
 
C’era la vittoria come unico obiettivo della vigilia di Olimpia-Sansebasket, per diversi motivi: innanzitutto perché la squadra arrivava da una buona prestazione a casa della Sangiorgese “scivolata” via nel finale con qualche rammarico, quindi perché, in contemporanea, era previsto lo scontro diretto tra Cernusco e Tigers Romagna e, in ogni caso, un’avversaria dalle retrovie avrebbe rosicchiato punti preziosi nella corsa salvezza; poi, perché alle spalle la squadra aveva messo una settimana con qualche intoppo di troppo; non ultimo, perché, visto il successo dell’andata a Cremona, era una buona prospettiva il bis in casa contro una Sansebasket che comunque arrivava al PalaFerrari con 4 successi consecutivi.
E, alla fine, anche perché vincere nell’ultima in casa prima di Natale è sempre un’abitudine che dà serenità e soddisfazione, insomma, un bel modo per augurare “BUONE FESTE” a tutti.
 
E così è stato. Al termine di 40’ di battaglia vera, con un risultato mai scontato, giunto dopo l’errore dall’arco di capitan Speronello sul fil di sirena che avrebbe potuto portare tutti all’overtime. E proprio lo scampato pericolo aumenta la soddisfazione tra i ragazzi, lo staff tecnico e la società.
Questo il commento di coach Lanfranco “Lupo” Giordani: “Bella soddisfazione, perché era una partita importantissima da portare a casa. Una partita difficile contro una squadra che al momento è una delle più in forma del campionato, con giocatori molto forti come Bona e Vecchiola che abbiamo limitato in maniera importante. Abbiamo fatto una partita di carattere. Siamo stati molto duri e molto coesi e questo alla fine ci ha portato a vincere la partita e lo dimostra anche il fatto che stiamo migliorando nell'assetto difensivo. È stata una bella partita, divertente. Capitan Zhytaryuk nel momento decisivo è uscito con la sua forza fisica e mentale: un giocatore di sostanza che sa fare bene tante cose. Ora ci sarà la trasferta di Piadena per chiudere il 2023: ci proveremo assolutamente. Il nostro obiettivo è quello di provare a portare a casa una decina di partite alla fine della stagione e, al momento siamo a cinque. Dobbiamo continuare questo ruolino di marcia per stare tranquilli. Quindi ogni partita per noi è una finale”.
 
Pronti, via e l’Olimpia si ritrova 9-0 al 2’30” grazie ai cesti di Costantini, Dieng e Salsini (tripla). Quindi Galdiolo sblocca gli ospiti, Costantini è “on fire” ed infila una tripla pazzesca (12-2 al 3’30”). La guardia di casa a fine primo quarto ha già 10 punti con due tiri pesanti in cascina. A metà frazione, però, il Sansebasket impatta a quota 12 con 5 punti di Bona e 4 di Belloni. All’8’ le triple di Costantini e Zhytaryuk valgono il nuovo +6 Castello (20-14). Se da una parte è Vecchiola a scaldare la mano, per i locali vanno a segno Zhytaryuk e Costantini dalla linea della carità per il 25-19 con cui ci si ferma per il primo intervallo breve.
Vecchiola realizza la tripla del primo vantaggio ospite (28-27 dopo 1’30”), ma Gianninoni si getta nella mischia per poi scaricare su Dieng dall’angolo destro: è il 30-28 nerazzurro che si allarga sul 32-28 subito dopo con lo stesso Dieng che trova un’azione personale nel pitturato. Al 4’ Bona firma il 35-32 per i lombardi, subito impattato dalla penetrazione più aggiuntivo di Gianninoni. Quindi si prosegue punto a punto (39-39) prima della tripla di Vacchelli, quindi Cremona riesce a chiudere sul +1 (44-43) il primo tempo.
Al cambio campo, prosegue l’equilibrio, con le due squadre che smettono improvvisamente di segnare: a metà frazione, infatti, il tabellone indica 48-48 (ovvero 5-4 per i padroni di casa) con la tripla di Adeola e il cesto di Grotti da una parte e della coppia Speronello-Bona dall’altra. A cavallo del 7’ Cremona allunga 55-48 e comincia a credere nella fuga, con i canestri di Vacchelli (tripla), Vecchiola e Belloni. Le castagne dal fuoco le toglie Masrè che brucia la retina dall’arco, con gli ospiti ancora a 0 falli dopo 8’ di gioco. Il finale di quarto vede Bona ancora protagonista che raggiunge quota 20 punti personali (che poi non riuscirà ad aumentare) e Piarchak che realizza il proprio primo cesto. Per la Vifermeca segnano negli ultimi minuti Dieng, Salsini e Adeola con una bella tripla. Al 30’ Sansebasket avanti 61-58.
L’inizio del 4° quarto è all’insegna dei capitani con Speronello che infila la tripla e Zhytaryuk che tiene su “la baracca” per l’Olimpia nel momento di maggior difficoltà di serata, infilando 10 punti nel parziale. Al 2’30” 64-62 ospite, quindi, a metà tempo, il nuovo vantaggio locale sul 67-64 grazie al pivot ucraino. La gara si accende e si prosegue punto a punto: 70-64 con un Adeola completamente in partita e, spesso, immarcabile dalla difesa ospite. Ma a 3’ dalla sirena i lombardi pareggiano con Vecchiola, Galdiolo e Vacchelli, con il PalaFerrari che alza il tono e la pressione; a 1’30” Vecchiola si mette in proprio e semina il panico nel pitturato con una serpentina che si conclude con un terzo tempo perfetto per l’8-0 di break ospite che firma il 72-70 a 90 secondi dalla fine. Dopo il cesto di Adeola, i giri sulla linea della carità diventano oro colato per l’Olimpia, prima con Zhytaryuk (74-72) poi con Gianninoni (76-72) che concretizza l’ottima azione personale di Salsini che ruba palla a metà campo, sfruttando anche il 5° fallo di Vecchiola (20 punti). A 30” dalla sirena il 5° fallo di Adeola e Speronello dalla lunetta fa solo 1/2 (76-73), quindi nel possesso successivo Gianninoni gestisce il cronometro e Dieng tira in sospensione a 11 secondi colpendo il ferro: Bona corre, cercando di evitare il fallo e, a pochi istanti dalla sirena, trova Speronello sulla sinistra. Il capitano è libero e tenta il tiro del pareggio dall’arco, ma il secondo ferro non è dell’idea: finisce con la grande e lunga esultanza dei giocatori e dei tifosi di casa che possono tornare a guardare con fiducia alla classifica.
 
Ora la trasferta di Piadena ha contorni meno temibili, in quanto i lombardi hanno solo 2 punti in più dei nerazzurri ed arrivano dal ko contro Milano: mercoledì 20 dicembre, palla a due alle ore 21,00.
 
 
 
 
2^ giornata ritorno
Olimpia Castello-Sansebasket             76-73
Tigers Romagna-Cernusco                    80-87
Milano-Piadena                                    72-70
Pizzighettone-Nervianese                      78-75
Ferrara-Bologna Basket                         86-63
Fulgor Fidenza-Sangiorgese                  68-59
 
Classifica:
Fulgor Fidenza e Sangiorgese 20, Pizzighettone 18, Ferrara 16, Sansebasket Cremona e Bologna Basket 14, Piadena 12, Olimpia Castello, Nervianese e Milano 10, Tigers Romagna e Cernusco 6.
 
 
Carlo Dall'Aglio
Responsabile Area Comunicazione
A.S.D. Olimpia Castello

Altre Pagine

25 febbraio 2024

​Intervista al General Manager Danilo Francesconi

 
24 febbraio 2024

Il pivot Lorenzo Zanetti sceglie di chiudere altrove la stagione 2023/2024. L'Olimpia Castello dà il benvenuto al giovane pari-ruolo Jacopo Garuti, aggregato alla prima squadra.

 
19 febbraio 2024

La Vifermeca Olimpia Castello vince nettamente l'ultimo match della regular season contro Cernusco 95-64 e si qualifica alla 2^ fase di play-in con 8 punti e il primo posto nella nuova classifica. Federico Salsini saluta compagni e tifosi.

 
A.S.D. OLIMPIA CASTELLO
VIALE TERME, 840
CASTEL SAN PIETRO TERME
40024
Tel: +393482626145
P.iva: 00599421203
Cf: 03158270375