OLIMPIA – VIRTUS IMOLA 72-76

10 aprile 2022

La capolista passa solo all’overtime.

Nel più tipico dei testacoda, con Virtus al comando con una striscia aperta di 9 vittorie consecutive ed una Olimpia fanalino di coda reduce da 6 perse a fila, Castello lotta fine all’ultimo ma i 2 punti vanno alla capolista dopo un tempo supplementare.

Nella giornata del “Tommy Day”, al quale hanno partecipato con grande generosità le tifoserie di entrambe le fazioni, l’Olimpia si presenta non al meglio con Zeneli con qualche acciacco e Govi in panchina per onor di firma, stesso discorso nelle file dei gialloneri per bomber Nucci.

Partenza di marca ospite con Imola che segna da ogni posizione: 2 bombe a fila Seksus e Ranocchi, i liberi di Magagnoli e l’appoggio di Diminic (0-10 al 3’) valgono già la doppia cifra di vantaggio in poche tornate di lancetta.
Oltre ad una difesa che fatica a trovare ritmo (6-18 al 7’) anche in attacco l’Olimpia d’avvio non splende (2/15 dal campo al 7’) prima di infilare un minibreak di 6-0 (12-18 al 9’) con seguente tripla di Musolesi (15-21 al 10’) che vale il -6 alla prima pausa.

Se da fuori le polveri nerazzurre sono bagnate (1/10 da 3 al 13’) attaccando il ferro arriva il canestro di Biasco su assist di Locci (19-25 al 14’) preambolo ad un altro break castellano (26-26 al 18’) con i canestri dall’arco di Masrè e Musolesi e l’1/2 di Salsini dalla lunetta.
Imola però resiste all’attacco e sferra il contraccolpo, scardinando la zona dei padroni di casa (28-32 al 19’) con la tripla sulla sirena di Magagnoli che vale un +5 ospite in cui il peso specifico del tiro da fuori è molto alto (43% con 6/14 da 3 all’intervallo per la Virtus).

In apertura di ripresa il 4° fallo sanzionato a Diminic costringe coach Regazzi a richiamare in panchina il suo centro di riferimento, in un terzo periodo che parte molto sgonfio (parziale 1-1 a metà tempo) con i castellani che trovano il primo canestro su azione dopo 4’58”. La generosità di Sabattani riporta sotto i suoi (39-40 al 27’) in un terzo periodo povero di punti (7-5) in cui entrambe le squadre hanno sofferto al tiro dal campo (Olimpia 3/15 – Virtus 2/13).

Ad inizio quarto periodo Imola prova l’allungo (40-47 a -8’32”) approfittando di una Olimpia in bonus dopo neanche 3’ e rimettendo in campo un Diminic gravato di 4 falli che segna appena entrato ed allunga il break di 1-9 (40-51 al 33’).
L’Olimpia risponde con 5 punti a fila di Dalpozzo che riaprono i conti (49-51 al 36’), coach Regazzi chiama time-out per interrompere l’inerzia castellana ma al rientro sul parquet è una tripla di Masrè (52-51 a -4’35”) a dare il primo vantaggio Olimpia dalla palla a due.
Un Musolesi ispirato replica poco dopo dall’arco (55-53 a -3’49”), poi da entrambe le parti si alternano i protagonisti con 4 punti a fila di Aglio (55-56 al 38’), il gioco da 3 punti di Locci (60-60) ed il piazzato di Magagnoli (60-62 a -38”3).
Un 1/2 in lunetta di Locci (61-62 -27”8) alimenta la suspence, sul successivo possesso il lay-up di Masrè va a bersaglio (63-62 a -14”3) e costringe la panchina giallonera al time-out.
Sull’ultimo possesso imolese fallo di Locci su Seksus -5”3, il lituano segna solo il secondo tiro libero e concede un’ultima opportunità all’Olimpia ma il tiro sulla sirena di un concreto Musolesi (16 punti e 10 rimbalzi alla fine per lui) si spegne sul ferro e si va all’overtime.

Nel supplementare la Virtus si affida alla presenza dominante di Diminic (in campo negli ultimi 13’32” con 4 falli) che va subito a segno, poi sono le triple di Ranocchi e Galassi (65-73 a -1’03”) ad impacchettare il break 0-8 che vale la nona vittoria esterna della capolista.
Per l’Olimpia comunque una buona prova corale (3 in doppia cifra, 46 rimbalzi e 16 assist) di buon auspicio in vista della seconda fase.
Mancano quindi ora 3 partite all’Olimpia Castello per terminare questa regular-season avare di soddisfazioni: Venerdì 15/4 ore 20:45 a Scandiano contro Basket 2000 Reggio Emilia, Mercoledì 27/4 ore 20:30 a Ferrara ed ultima in casa Sabato 30/04 ore 20:30 al “PalaFerrari” contro Zola Predosa. A seguire, dal 8/05, play-out in compagnia di Pol. Arena Montecchio e Francesco Francia Zola Predosa.
 
OLIMPIA CASTELLO – VIRTUS IMOLA 72-76 dts (15-21 ; 32-37 ; 39-42 ; 63-63)
OLIMPIA: Masrè 14, Sabattani 6, Govi NE, Dalpozzo 7, Salsini 7, Biasco 3, Zeneli 2, Musolesi 16, Costantini 5, Locci 12, Pieri. All. Serio
IMOLA: Nucci NE, Galassi 11, Castelli NE, Aglio 12, Carella 2, Magagnoli 14, Ranocchi 6, Diminic 21, Biavati NE, Seksus 10, Savino NE. All. Regazzi
Arbitri: Forni Maria Giulia di Cervia (RA) e Boudrika Mouad di Conselice (RA)
24 Secondi: Grossi Federica di Castenaso (BO)
 
#olimpiacastello

Altre Pagine

27 novembre 2022

Anzola non impensierisce mai l'Olimpia

 
27 novembre 2022

 
20 novembre 2022

 
A.S.D. OLIMPIA CASTELLO
VIALE TERME, 840
CASTEL SAN PIETRO TERME
40024
Tel: +393482626145
P.iva: 00599421203
Cf: 03158270375