MOLINELLA - OLIMPIA 77-70

12 febbraio 2022

Ripresa negativa per l’Olimpia.

A distanza di oltre due mesi dall’ultima partita, vinta in casa contro Montecchio, non prosegue la striscia positiva dell’Olimpia Castello che deve lasciare i due punti sul campo di Molinella.

Olimpia che si presentava a questa sfida in piena emergenza, viste le defezioni in cabina di regia di Masrè e Lolli, nonché l’indisponibilità di Khodadadzade per il quale è addirittura spuntato lo scoglio burocratico della FIBA.
Dall’altra parte un Molinella ancora priva di Nanni, infortunatosi proprio nella gara d’andata, ma sempre più solida sotto i tabelloni con l’inserimento in settimana di Montaguti arrivato dal Guelfo.
Partita molto intensa caratterizzata da vari sprint in entrambe le direzioni, alla fine è riuscita ad aggiudicarsi la contesa la squadra con più rotazioni a disposizione che le hanno permesso di arrivare più lucida nel finale.

Il primo strappo subito in apertura, con l’Olimpia che parte a zona pari ed approfitta della scarsa mira dei padroni di casa con 6 punti a fila di Govi (0-8 al 4’). Molinella riesce a sporcare il referto con la tripla di Brandani, poi l’appoggio di Montaguti ed un canestro pesante di Labovic ribaltano tutto (10-8 al 7’).
Coach Serio butta nella mischia Costantini ed i nerazzurri ritrovano quell’intensità difensiva dalla quale capitalizzano inerzia in attacco con i punti di Govi, l’appoggio di Sabattani su assist di Musolesi ed il canestro di Locci (10-16 al 9’) appena entrato. Nel finale di primo quarto è ancora Govi (13 punti nei primi 10’) la spina nel fianco della retroguardia molinellese (12-21 al 9’).

Gli uomini di coach Radogna rientrano sul parquet decisamente con un piglio diverso rispetto ai castellani e piazzano subito un pesante break di 13-0 in 3’10” (25-21) con un Guazzaloca in grande spolvero (8 punti nella seconda frazione). Per Castello è il solo Govi a tenere in scia l’Olimpia (28-24 al 15’) prima che le triple di Salsini e Musolesi ed il canestro in contropiede ancora di “Pippo” valgano il nuovo sorpasso (28-32 al 16’).
La risposta di Molinella però non si fa attendere e rimette il naso avanti con la tripla di Brandani, il rovesciato di Zhytaryuk ed i liberi ancora di Brandani (39-33 al 19’) con Castello che fatica a trovare alternative a Govi, gravato già di 3 falli, che all’intervallo ha segnato più della metà dei punti di squadra (18 su 34).

La ripresa si riapre a tinte rossoblù con il canestro da 3 di Brandani ed i liberi di Zhytaryuk (47-36 al 22’) che valgono la doppia cifra di vantaggio, gli uomini di coach Serio faticano a contenere la maggiore dinamicità del quintetto di casa e si ritrovano in bonus dopo appena 3’ e mezzo.
Molinella prova l’allungo con il morbido appoggio del giovane Simonetti, interessante prospetto classe 2004, ed il libero di Gianninoni (53-42 al 26’) rimediato per un fallo tecnico a coach Serio, ma la tripla di Musolesi ed il piazzato di Biasco (53-47 al 27’) riportano sotto i castellani.

In apertura di ultimo periodo il quarto fallo fischiato a Salsini condiziona l’aggressività Olimpia, Molinella passa a zona 2-3 stringendo le maglie difensive, mentre in attacco trova un altro canestro pesante di capitan Brandani (60-51 al 32’) che poi rimedia un fallo tecnico per una particolare “dedica” alla panchina ospite.
La tripla del capitano viene riproposta anche nell’altra metà campo con il canestro da 3 di Pieri (62-55 al 34’) ma l’Olimpia in fase difensiva è in affanno e fa accendere il led rosso del bonus falli con ancora 6’42” da giocare.
Le speranze castellane si riaccendono con il piazzato di Musolesi ed il contropiede di squadra concretizzato dal sottomano di Costantini (63-59 al 35’), sull’altro versante l’agile penetrazione di Bonanni e Zhytaryuk dalla lunetta (68-59 al 37’) riportano Molinella a +9 con i castellani che recriminano per il 4° fallo fischiato a Govi (a -3’26”) sulla sirena dei 24”.
La tripla di Salsini riporta Pieri e soci sul -6 ma arriva prontissima la risposta di Brandani che mette a segno altri 2 canestri dall’arco (74-63 a -2’06”) per un 6/10 da 3 personale che fa esultare il pubblico di casa.
Nelle ultime battute sono tanti gli errori dalla lunetta per i padroni di casa (16/30 contro appena il 5/11 per Castello), ma le energie dell’Olimpia sono ormai esaurite e quando si presenta l’ultimo giro di lancette sono ancora 7 i punti da recuperare (75-68 -1’03”).
Un tiro da 3 di Musolesi gira sul ferro ma non ne vuole sapere di entrare, Molinella prova di aumentare il vantaggio per ribaltare la differenza canestri (andata 68-59 per Castello) ma viene negata dalla stoppata di Locci su Zhytaryuk a fil di sirena.
 
Prossimo appuntamento per l’Olimpia Castello, domenica 20/02/2022 ore 18:00 al PalaFerrari di Castel San Pietro Terme per la sfida contro i Baskèrs Forlimpopoli.
 
MOLINELLA - OLIMPIA CASTELLO 77-70 (12-21 ; 39-34 ; 57-51 )
MOLINELLA: Brandani 22, Lobovic 5, Gianninoni 4, Montaguti 4,  Zhytaryuk 17, Guazzaloca 8, Cobianchi ne, Zanetti 4, Bonanni 11, Bacilieri ne, Simonetti 2, Ouattara ne. All. Radogna
OLIMPIA: Masrè ne, Sabattani 2, Govi 22, Salsini 8, Biasco 4, Musolesi 11, Costantini 9, Locci 10, Pieri 4, Bisi ne. All. Serio
Arbitri: Forconi Mattia di Faenza (RA) e Forni Maria Giulia di Cervia (RA)
24 Secondi: Baietti Daniele di Bologna
 
#olimpiacastello

Altre Pagine

27 novembre 2022

Anzola non impensierisce mai l'Olimpia

 
27 novembre 2022

 
20 novembre 2022

 
A.S.D. OLIMPIA CASTELLO
VIALE TERME, 840
CASTEL SAN PIETRO TERME
40024
Tel: +393482626145
P.iva: 00599421203
Cf: 03158270375