OLIMPIA SHOW TIME

19 febbraio 2024

La Vifermeca Olimpia Castello vince nettamente l'ultimo match della regular season contro Cernusco 95-64 e si qualifica alla 2^ fase di play-in con 8 punti e il primo posto nella nuova classifica. Federico Salsini saluta compagni e tifosi.

Serie B Interregionale
 
11^ giornata di ritorno
VIFERMECA OLIMPIA CASTELLO-CERNUSCO 95-64
(parziali: 32-19 / 52-35 / 71-52)
Olimpia Castello: Masrè 5, Costantini 13, Castellari 7, Ferdeghini 4, Grotti 1, Gianninoni 16, Salsini 17, Dieng 2, Galletti 8, Zanetti 10, Torri 6, Zhytaryuk 6. All: Giordani
Cernusco: Mandelli 4, Fortunati 8, Meier 6, Bertolotti 5, Pirola 7, Mora 6, Sirtori 12, Grioni ne, Sessi, Marra 7, Erba 4, T.Franco 5. All: Fili
Arbitri: Niccolò Invernizzi di Dorno (Pv) e Luca Resca di Cento (Fe)
 
Video partita >>> https://www.youtube.com/watch?v=GOCMomkZAZI
 
A livello statistico e di classifica il match tra l’Olimpia Castello e la Libertas Cernusco non ha nulla da raccontare già prima della palla a due. Perché i lombardi non possono superare la Nervianese nemmeno in caso di vittoria (scontro diretto sfavorevole) e perché i nerazzurri non possono raggiungere il 5° posto, avendo comunque assicurato il 6° posto solitario.
Ma le due formazioni si concedono 40 minuti di pallacanestro frizzante, veloce e a testa alta, al di là del risultato. Certo, Gianninoni e compagni ci tengono a vincere l’ultima partita della regular season davanti ai propri tifosi e gettano in campo quell’agonismo utile a dominare il fanalino di coda che, per di più, si presenta al PalaFerrari senza l’uomo migliore, quel Matteo Franco infortunatosi alla schiena nel match precedente.
Assenza importante anche per l’Olimpia che deve far a meno dello squalificato Emmanuel Adeola dopo l’espulsione rimediata a Pizzighettone (dovrà saltare anche il primo match della 2^ fase).
 
Durante l’intervallo, il Presidente Massimo Ramini e la dirigenza dell’Olimpia Castello hanno premiato e ringraziato Federico Salsini che termina la propria avventura in maglia nerazzurra per motivi squisitamente lavorativi. Momento molto emozionante, con l’ala bolognese evidentemente commosso per l’ufficialità del gesto e gli applausi di tutti i presenti.
 
Tra i locali spazio per tutti, con largo minutaggio anche agli under Fabio Castellari e Niccolò Torri che non si lasciano scappare l’occasione per “sporcare” il referto: rispettivamente 7 e 6 i punti realizzati dai giovani di casa. Come nelle favole, dopo i 5 punti (i primi in serie B) segnati a Pizzighettone, per Castellari (classe 2005) i 7 realizzati al PalaFerrari, davanti ai tifosi castellani: “É stata sicuramente un’emozione ancora più grande segnare davanti ai nostri tifosi e spero nel fatto che non sia l’ultima volta!
 
Niccolò Torri (classe 2006), invece, due punti li aveva segnati contro i Tigers Romagna, ma la decisione della federazione di escludere i romagnoli dal campionato ha, di fatto, annullato tutti i match degli arancioneri e, di conseguenza, “sottratto” a Torri i suoi punti realizzati: “In realtà, la decisione della federazione influisce relativamente sulle emozioni provate al mio primo canestro due settimane fa. È comunque sempre un piacere segnare davanti al pubblico castellano”.
 
Ottima e sontuosa prestazione anche per il pivot Lorenzo Zanetti che si prende responsabilità e tiri sul pitturato, dominando sotto le plance: per lui 10 punti (5/6 al tiro), 9 rimbalzi (il migliore del match) e 1 assist.
 
A livello statistico, l’Olimpia vince il match grazie al 43% nel tiro dalla distanza con un buon 12/28 (per Cernusco 6/28, invero il 21%) e al 55% nel tiro da 2 punti: 21/38 contro il 17/42 (40%). Castello superiore anche a rimbalzo (48 contro 37) con 2 stoppate (entrambe di Galletti).
Ma è l’intensità, la fluidità e la capacità di dividersi le responsabilità di gestione e di tiro a fare la differenza per la squadra di coach Lupo Giordani: Gianninoni, Masrè e Grotti giostrano in transizione, mettendo in ginocchio la difesa di Cernusco fin dalle prime battute, tanto è vero che all’intervallo l’Olimpia ci arriva con già 52 punti realizzati.
Omar Dieng, dopo il primo canestro della partita, non segnerà più durante il match, lasciando spazio ai compagni. A fronte di due triple realizzate da Marra, l’Olimpia spara pesantemente e brucia la retina dall’arco in ben 5 occasioni: Costantini (2), Gianninoni, Salsini e Ferdeghini mettono mattoni importanti nel primo quarto che si chiude sul 32-19.
Gianninoni trascina i suoi nel 2° quarto, insieme a Costantini (27 punti in due all’intervallo, che vede Gianninoni topscorer a quota 14), con l’Olimpia che si accomoda negli spogliatoi su un rassicurante 52-35. La sensazione è che la “storia” del match sia già segnata, anche se Cernusco non si arrende.
Al cambio campo, però, dopo 4’ i padroni di casa volano sul +20 (61-41) coi cesti di Galletti (compresa una tripla), con Zanetti che lotta per il +22 subito dopo. Negli ultimi minuti del 3° quarto gli ospiti reagiscono ed accorciano di qualche lunghezza coi canestri di Sirtori e di Mandelli (da 3 punti) che valgono il 66-51. I lombardi non riescono, comunque, ad impensierire più di tanto l’Olimpia che sfrutta le tante rotazioni e la tripla di Masrè firma il 71-52.
Negli ultimi 10’, ampio spazio agli under Castellari e Torri che ripagano la fiducia di coach Giordani, non solo per i canestri (con una tripla a testa), ma anche per la “presenza” in campo, senza paura e con grande motivazione. Bene, benissimo anche Zanetti e Galletti che fanno valere il fisico sul pitturato, mentre Federico Salsini conclude la sua triennale esperienza all’Olimpia con 6 liberi (praticamente) filati. Tra gli ospiti Pirola e Meier sono gli ultimi ad arrendersi, anche se la squadra segna (complessivamente) solo 12 punti nell’ultimo quarto.
Finisce tra gli applausi con la Vifermeca che raggiunge il “season high” di squadra stagionale con 95 punti, che valgono quasi 80 punti di media partita in regular season.
 
Ora una settimana di riposo, in vista della 2^ fase che inizierà nel weekend del 2-3 marzo 2024.
 
 
11^ giornata di ritorno
Vifermeca Olimpia Castello-Cernusco  95-64
Milano-Fulgor Fidenza                          70-78
Sansebasket-Ferrara                             58-93
Bologna Basket-Piadena                       61-70
Nervianese-Sangiorgese                       64-73
Riposa: Pizzighettone

Classifica: Sangiorgese 30, Fulgor Fidenza 28, Pizzighettone e Ferrara 26, Sansebasket 24, Olimpia Castello 20, Piadena e Bologna Basket 18, Milano 12, Nervianese 10, Cernusco 8, Tigers Romagna*** 0.
[***Tigers Romagna esclusa dal campionato; annullate tutte le sue partite]
 
Carlo Dall'Aglio
Responsabile Area Comunicazione
A.S.D. Olimpia Castello

Altre Pagine

20 aprile 2024

Al PalaFerrari la Vifermeca Olimpia Castello ospiterà Bergamo nell'ultima giornata del Play-in Silver. Unico obiettivo rimasto il raggiungimento del 4° posto in classifica, superando Bologna Basket. Sarà l'occasione per salutare tutti i tifosi, gli sponsor e gli appassionati di basket!

 
15 aprile 2024

Vittoria importante non per la classifica, ma per il morale, perchè giunta in piena emergenza numerica, con tanti infortuni e due giocatori fuori per 5 falli. Domenica 21 aprile ultima stagionale per l'Olimpia Castello al PalaFerrari (ore 18) contro Bergamo.

 
12 aprile 2024

Olimpia Castello a Monfalcone per una partita il cui risultato sarà ininfluente ai fini della classifica. Servirà giocare per la maglia e per togliersi la soddisfazione di vincere il secondo match in questi Play-in Silver.

 
A.S.D. OLIMPIA CASTELLO
VIALE TERME, 840
CASTEL SAN PIETRO TERME
40024
Tel: +393482626145
P.iva: 00599421203
Cf: 03158270375