OLIMPIA - FIDENZA 74-86

17 ottobre 2021

Alla prima al PalaFerrari sorride Fidenza.

Dopo un’eternità sportiva, venti lunghissimi mesi, si riaccendono i neon del PalaFerrari con una partita ufficiale di campionato: davanti ad un centinaio di spettatori, tanta tensione positiva, tanta emozione nel rivedere tanti tifosi ed appassionati di palla a spicchi castellani.
Prestazione appannata da parte dell’Olimpia, che ci prova fino alla fine a reggere il passo della Fulgor Fidenza, squadra dotata e compatta che può annoverare nel proprio roster qualcosa come 5 (cinque) stranieri.

L’equilibrio tra le due contendenti inizialmente regge (10-10 al 5’), dopo i primi cambi però gli uomini di Serio vanno in black-out e subiscono il pesante break ospite (10-19 all’ 8’) propiziato da Di Noia (8 punti nel primo quarto).

La tripla di Masrè prova a riaccende una fiammella (17-25 al 11’) subito spenta dai colpi del duo Massari-Perego (17-33 al 14’) per il +16 ospite. Coach Bertozzi ne approfitta per far prendere fiato ai suoi, dopo appena 14’ infatti tutti i 12 in maglia Fulgor sono scesi in campo, toccando anche le 17 lunghezze di vantaggio (23-40 al 16’) con la tripla del lettone Arbidans ed il canestro nel pitturato di Perego (8 punti nei secondi 10’). L’Olimpia però non molla, rientra in carreggiata con i canestri dall’arco di Papotti (11 punti nel secondo periodo), Masrè e Govi (34-44 al 18’) arrivando all’intervallo con un passivo di 14 punti.

Il rientro in campo vede Pieri e soci più determinati, Sabattani e Locci trovano conclusioni personali vicino a canestro (41-51 al 21’) mentre dall’altra parte l’incontenibile staffetta Massari-Bjorac (17 punti in due nel terzo periodo) tiene sempre i parmensi alla doppia cifra di distanza (56-70 al 29’) forti di un invidiabile 9/19 da 3 punti nei primi 30’ di gioco e già 4 uomini in doppia cifra.

I nerazzurri si presentano in campo, per l’ultimo periodo, più determinati ad andare a giocare nel cuore dell’area (ben 4 falli subiti dopo appena 1’53”) affidandosi al tiro di Tomesani (10 punti nel quarto minitempo) che li riporta in scia (67-74 al 34’) con il lampo della tripla di Musolesi (70-76 al 35’) che riapre la contesa. Fidenza resetta e con molto mestiere, soprattutto nella propria metà campo, ritorna comodamente in vantaggio con Marchetti in evidenza (70-83 al 36’) fino alla tripla di Sichel a -1’58” (70-86) che sostanzialmente mette fine al match, come mima con le mani il numero 2 gialloblù.
 
Prossimo appuntamento per l’Olimpia Castello, domenica 24/10/2021 ore 18:00 al PalaRuggi di Imola per la sfida contro la Virtus Spes Vis Imola.
 
OLIMPIA CASTELLO – FULGOR FIDENZA 74-86 (14-22 ; 37-51 ; 56-70)
OLIMPIA: Masrè 9, Tomesani 10, Sabattani 5, Govi 9, Lolli ne, Papotti 17, Salsini 11, Biasco, Musolesi 3, Costantini 2, Locci 7, Pieri 1. All. Serio
FIDENZA: Taddei, Sichel 12, Paterlini 4, Sabotig, Marchetti 4, Biorac 15, Di Noia 16, Massari 13, Fainke, Montanari, Arbidans 3, Perego 19. All. Bertozzi

Arbitri: Romanello Cristian e Bravo Antonio di Ferrara
24 Secondi: Ortolani Michael di Bologna
 
#olimpiacastello

Altre Pagine

03 dicembre 2022

L'Olimpia batte con facilità il Guelfo in trasferta

 
27 novembre 2022

Anzola non impensierisce mai l'Olimpia

 
27 novembre 2022

 
A.S.D. OLIMPIA CASTELLO
VIALE TERME, 840
CASTEL SAN PIETRO TERME
40024
Tel: +393482626145
P.iva: 00599421203
Cf: 03158270375